Durante un recente show a Parigi, la “pop-star” David Guetta, è stato schiacciato dall’imbarazzo quando all’inizio del suo show ha premuto il pulsante “Play” sulla traccia sbagliata.
Invece di sentire le solite hit alla Guetta-Style, i fan si sono inavvertitamente trovati nel bel mezzo di un CD personale che è stato prescritto a Guetta per il trattamento della Chorofobia (l’irrazionale paura di ballare).

 

Guetta ha in seguito esibito le sue scuse su Twitter ammettendo che il suo set era già pronto, e non si trattava di un’esibizione live, usando come deterrente questa sua fobia di cui vi abbiamo appena parlato.

david guetta fail

 

A riguardo, ha speso qualche parola Frankie Knuckles:

“Sono ormai 40 anni che faccio il dj. Ogni volta che suono, ancora oggi, sono molto spaventato. Ma non ho mai voluto ingannare il pubblico. Cerco sempre di sforzarmi e di fare del mio meglio. A volte sono stato all’altezza, altre no. Ma almeno ci ho provato e attraverso questo ho guadagnato il rispetto del pubblico nel corso degli anni. Non penso che sia disgustosa la quantità di denaro che viene pagata a David Guetta. Ma credo che sia disgustoso che i proprietari e promoters dei clubs spendano e spenderanno quei soldi per qualcuno che non ha il dono di fare questo lavoro in modo corretto. E ciò che lo rende peggiore è la sua risata in faccia a tutti coloro che pagano fior di quattrini per vederlo perpetrare questo tipo di frode. David Guetta ha milioni di followers e di gente che ammira la sua musica. La menzogna si perpetra in ogni stadio, in ogni arena prendendo in giro il pubblico. In tutti questi anni, non mi sono mai permesso di prendere in giro coloro che credono in me, perché sarebbe una grande mancanza di rispetto. Sudo in maniera esagerata in ogni mio set e preferisco essere abbastanza vicino alla folla in modo che possano vedere quanto mi sforzo per farli divertire. Non ogni mix mi viene perfetto. Ma niente nella vita è perfetto. Almeno mi sforzo. Anch’io potrei pre-registrare i miei set e agire come se stessi suonando dal vivo ma la gente poi dovrebbe sapere che sto fingendo. Non mi metto nei suoi panni, ma non riesco a immaginare il fatto che non sia consapevole di tutta questa farsa. E’ solo una pop star. Se non altro, di me non si potrà mai dire che ero un falso o ciarlatano.” 

knuckles guetta

Cosa ne pensate?

Fonti:
Coco.fm
Soundwall.it