roBOt Festival – manifestazione internazionale organizzata dall’Associazione Culturale Shape arrivata ormai alla sua sesta edizione – porta dal 2 al 5 ottobre musica elettronica, arti visive, performance, screening e workshop nei luoghi d’arte e nei club di Bologna.
L’edizione 2013 pone come tema centrale #digitalvertigo e invita i partecipanti a lasciarsi andare, attraverso la fruizione delle arti digitali, alle nuove forme musicali e visive della contemporaneità. Il programma annuncia un numero importante di artisti provenienti dal panorama internazionale della musica elettronica, amplia la ricerca sulle arti visive e sui workshop di approfondimento.

02_Martyn

A Red Bull Music Academy è affidata la selezione artistica della giornata conclusiva del Festival che si svolgerà in parte nel Palazzo di Re Enzo per poi spostarsi al Link per il gran finale. Sono in programma i live di Kelpe (UK), Thundercat (US), Letherette (UK), Aïsha Devi (CH), Brandt Brauer Frick (DE), Pantha Du Prince (DE), Jon Hopkins (UK), AD Bourke (IT), Martyn (NL) e il dj set di Cosmin TRG (RO).

Un intenso programma di artisti che sono tutti transitati per la Red Bull Music Academy (alcuni sono ex studenti altri invece hanno partecipato alle prestigiose lecture), accomunati soprattutto dalla voglia di scappare dai recinti di genere, cercando di dare nuovi colori e prospettive alla musica. La ricerca delle contaminazioni e la sperimentazione di nuovi generi rimangono i capisaldi della liaison tra roBOt Festival e Red Bull Music Academy che ogni anno si rinnova e si fa più stimolante.

04_Brandt Brauer Frick

L’obiettivo comune rimane quello di creare cultura musicale, dando vita ad un discorso profondo, complesso e soprattutto appassionante per le persone che lo vivono. Un rapporto che si consolida insieme alla passione per il mondo dell’elettronica più innovativo e inesplorato.