New York – Il duo francese Daft Punk ha conquistato l’America. Alla 56esima edizione dei Grammy Awards, uno dei più importanti premi per la musica negli Stati Uniti, si sono aggiudicati il riconoscimento come miglior album dell’anno con “Random Access Memories”, vincitore anche di altri due premi tra cui miglior album dance.

Al progetto discografico ha collaborato, tra gli altri, il compositore e produttore italiano Giorgio Moroder, per il singolo “Giorgio by Moroder”. Nonostante il successo riscosso, Guy-Manuel de Homem-Christo e Thomas Bangalter (questi sono i nomi dei due Daft Punk) non hanno mai mostrato il volto: sono saliti sul palco rigorosamente con il casco da astronauti-robot che li contraddistingue, senza proferire una parola.

 

Daft Punk accepts a Grammy award

 

Al loro fianco anche Pharrell Williams e Nile Rodgers, con i quali hanno collaborato per il fortunato singolo “Get Lucky”, interpretato – la notte dei Grammy – con Stevie Wonder. Anche la canzone ha conquistato due statuette: come miglior registrazione dell’anno e come migliore performance per la categoria gruppo pop.

Un chiaro esempio di come il futuro musicale sia sempre più vicino alla scena del clubbing.

Fonte: Il Sole 24 Ore