Stando a quanto riportato nella notte tra il 31 marzo e il 1 aprile da 5 Magazine e FACT, nel pomeriggio di lunedì 31 marzo è deceduto Frankie Knuckles, dj originario del Bronx, ma trasferitosi poi a Chicago, considerato il padrino della house music.
I primi a dare la triste notizia sono stati i colleghi dj e musicisti house Paul Johnson, DJ Deeon e David Morales che hanno espresso il loro cordoglio su varie piattaforme social.

Johnson su Facebook ha postato una foto di Knuckles e ha scritto: “{{{{Planet Earth “Frankie Knuckles” Our Godfather Of House Music Has Passed Away. FUUUUUUUUUUUCK!!!!!!!!}}}}”; mentre DJ Deeon su Instagram ha postato una foto di un Cristo piangente con la didascalia “Much respect……. Frankie knuckles…. SALUTE!!!!!! REST IN PARADISE”.
Morales, invece ha twittato:

_20140401_080446

La conferma ufficiale della notizia è giunta, dopo alcune ore, dal suo socio storico Frederick Dunson (come riportato dal Chicago Tribune). Knuckles aveva 59 anni e si era trasferito a Chicago alla fine degli anni Settanta, dove era subito divenuto una delle figure chiave della scena dei club – lanciò anche un suo locale, il Power Plant.
La sua carriera è stata ricca di produzioni originali e remix e il suo brano più noto, probabilmente, è una versione house di “Your love” di Jamie Principle, uscita nel 1987. Nel 2005 era stato ammesso nella House Music Hall of Fame.

Le cause del decesso improvviso non sono ancora state rese note.

 

[Via Rockol.it]