Come vi abbiamo spiegato in questo articolo, al giorno d’oggi gran parte delle etichette e degli artisti hanno facile, facilissimo accesso a strumenti relativamente economici per simulare acquisti su Beatport.com della propria traccia. Perchè? Per entrare nella top100 ovviamente, il tanto desiderato trampolino di lancio di tutti gli artisti musicali del momento.
Nell’articolo, però, abbiamo anche spiegato che Beatport ha iniziato ad adottare alcune contromisure rimuovendo dal negozio online chiunque venga scovato comprarsi le tracce da solo.

A seguito di questa manovra è nato un sito (non affiliato ufficialmente con Beatport) che pubblica titolo, artista e audio di ogni release “bannata” dal sito.
D’altronde si sa che fin da bambini, lo strumento più forte per non farci compiere cattive azioni è sfruttare la paura di patire vergogna.

 

beatport-autobuy-ban

 

Link | beatport-banned.tumblr.com